Category Archives: luoghi

Victoria Beckham affari di lusso

victoria beckham
victoria beckham

Victoria Beckham dal mese di settembre dello scorso anno ha un punto vendita di prestigio nell’area di Mayfair a Londra, il Victoria Beckham Store al 36 di Dover Street. Il prossimo negozio diventerà il secondo della moglie del calciatore David Beckham che annuncia l’apertura di una nuova boutique di moda a Hong Kong. Dopo la recente visita di quella località, in occasione di una serata di gala dedicata alla raccolta fondi per il contrasto all’AIDS, Victoria si è mostrata entusiasta e determinata; Hong Kong infatti è pieno zeppo di centri commerciali di lusso ed è una calamita per gli acquirenti di fascia alta su scala internazionale. La Beckham, che non è soltanto una fashionista, ma anche una donna illuminata nel settore della moda e degli accessori, si è ritagliata il suo spazio come stilista di fama crescente sulle passerelle moderne.
Il suo marchio offre accessori d’abbigliamento, occhiali ed altri oggetti sempre gettonati dalla clientela, che può scegliere in un catalogo messo in vetrina anche in un sito di e-commerce fatto allestire dall’ex Posh Spice per proporre in modo attuale le sue proposte. Parte delle sue collezioni è acquistabile in italia in alcune boutique di lusso posizionate a Milano ma anche a Roma, Venezia, Brescia, Napoli e Bergamo. L’elenco e la vendita online sul suo sito ufficiale.

007 Spectre a Roma si gira il nuovo James Bond

007spectre
007spectre

007 Spectre, nuovo atto della saga di James Bond che ha fatto la sua comparsa sul canale YouTube di Marchettino. Il filmato consente di gustare un inseguimento, con manovre ardite, di una Jaguar C-X75 su un’Aston Martin DB10. In un’occasione si rischia pure l’incidente: anche questo rientra nel repertorio dell’agente segreto più famoso al mondo. James Bond colpisce prima del nuovo film, con le sue auto di lusso per le vie di Roma. Grande l’interesse suscitato dalle riprese di Spectre, che prosegue la saga dell’agente 007, giunta al 24° atto. Nella capitale, insieme a Daniel Craig e Monica Bellucci, ruolo di grandi protagoniste per le Aston Martin e per le Jaguar C-X75, prototipo di supercar da oltre 500 cavalli di potenza, che cattura con le sue forme in stile Le Mans. La presenza di queste supercars ha reso ancora più alta l’attenzione mediatica nella capitale, per un lavoro cinematografico destinato a sbancare. La Città Eterna offre la sua cornice per fotogrammi molto spettacolari. Anche se al momento non si conosce la trama, è facile immaginare una nuova miscela di azione, lusso, gadget tecnologici, belle donne, con qualche complotto internazionale a fare da sfondo. Il film, diretto da Sam Mendes, avrà una sceneggiatura curata da John Logan e Neal Purvis & Robert Wade. Nel cast molti nomi importanti, ma per noi italiani è quello di Monica Bellucci a suscitare maggiore interesse. L’attrice umbra sarà la prima Bond girl cinquantenne della storia. Un record non pagato sul piano della sensualità. Fra gli altri interpreti del nuovo lungometraggio su 007 ci sono: Lea Seydoux, Dave Bautista, Christoph Waltz, Andrew Scott, Ralph Fiennes, Naomie Harris, Ben Whishaw e Rory Kinnear. Per scoprire l’opera non ci resta che attendere il mese di novembre, quando farà il suo debutto nelle sale.

Montecarlo riprodotta su uno yacht di lusso

the streets of monaco interni
the streets of monaco interni

Sono stati svelati i primi disegni di The Streets of Monaco, l’incredibile yacht ideato e concepito da BMT Nigel Gee per Yacht Island Design. Non una semplice imbarcazione ma un vero emblema del lusso che unisce due simboli: i mega yacht e la città di Montecarlo. Lo yacht infatti presenta la ricostruzione del Principato, resa su scala attraverso gli edifici simboli e con tutto quello che a livello logistico offre la città monegasca, dall’eliporto ai campi da tennis. Il progetto è davvero faraonico: al momento è ancora su carta e, se realizzato, dovrebbe costare circa 290 milioni di euro. L’imbarcazione sarà lunga 155 metri e potrà ospitare 16 persone con 70 membri di equipaggio, con una velocità massima di 15 nodi. Particolari tecnici a parte, quello che lo rende davvero incredibile è la ricostruzione della città di Montecarlo. Il luogo simbolo del lusso rivive nei progetti dei design con le strade e gli edifici che la caratterizzano. Spazio all’Hotel de Paris, il Casino, il Prince’s Palace, il Loews Hotel, il Port Hercule e il ristorante La Rascasse: vero fiore all’occhiello sarà la ricostruzione del circuito di Formula Uno del GP di Montecarlo, con un percorso di go-kart con cui si potranno provare le sensazioni dei piloti quando affrontano le vere curve sulle strade monegasche. In più ci saranno tutti i comfort degni di uno yacht extra lusso come l’eliporto, il sottomarino privato, campi da tennis, motoscafi e moto d’acqua, piscine e vasche idromassaggio per gli ospiti anche all’esterno. Il fortunato armatore che lo comprerà avrà una camera presidenziale, collegata a tutti i ponti con ascensore privato, su tre piani: tra le varie amenità ci sarà una sala con camino, un ufficio privato, veranda e terrazza tutta per sé con vasca idromassaggio e piscina.

50 migliori ristoranti al mondo 2014 la classifica

50 migliori ristoranti al mondo 2014 rene redzepi
50 migliori ristoranti al mondo 2014 rene redzepi

50 migliori ristoranti al mondo 2014. Ai World’s 50 Best Restaurants, la classifica sponsorizzata da S.Pellegrino e Acqua Panna. A vincere il titolo è infatti lo chef Renè Redzepi del Noma di Copenaghen, seguito da El Celler de Can Roca dei fratelli Roca, con il nostro Massimo Bottura e la sua Osteria Francescana di Modena che si conferma terzo. La premiazione, avvenuta a Londra, ha ridato la palma del miglior ristorante al mondo al Noma, già detentore per tre anni e che lo scorso anno aveva ceduto ai fratelli Roca il primo posto, piazzandosi secondo. Una rivincita per il giovane chef danese che si riconferma al top mondiale, mentre il nostro alfiere dell’alta cucina, Massimo Bottura, rimane sul podio. Era tanta l’attesa per la classifica dei migliori ristoranti al mondo del 2014. Bottura ha infatti da poco ricevuto a Stoccolma il White Guide Global Gastronomy Award, premio arrivato alla sua ottava edizione e conosciuto nel mondo come il Nobel della Gastronomia. In molti davano lo chef italiano come papabile per il migliore in assoluto, ma per quest’anno il titolo è tornato nelle mani di Renè Redzepi che ha convinto la giuria con il suo talento indiscutibile nel portare “i sapori nordici a nuovi livelli“.

Il Celler di Can Roca, premiato lo scorso anno come miglior ristorante al mondo, si piazza subito dietro, al secondo posto. Il tempio della cucina dei tre fratelli Roca (Joan in cucina, Jordi maestro pasticciere, Josep sommelier e direttore di sala) è ancora ai massimi livelli, così come l’Osteria Francescana, confermato terzo tra i migliori ristoranti al mondo anche per il 2014 per la capacità dello chef di “fondere in maniera magistrale il passato e il futuro“.

L’attenzione per le nuove realtà gastronomiche aveva portato il premio per la migliore chef donna a Helena Rizzo, chef patron del Manì Manioca a San Paolo, Brasile. Il titolo di Best Female Chef Veuve Clicquot 2014 ha premiato la sua cucina che ha saputo armonizzare i sapori della sua terra con le tecniche più moderne.

Nella top ten del 2014 troviamo volti già noti e presenti in classifica già lo scorso anno ma anche new entry come l’Alinea di Chicago dello chef Grant Achatz, al nono posto per la capacità di unire “tecniche moderne e arte con un effetto stupefacente“; decima posizione e nuova entrata nei primi dieci anche per The Ledbury, a Londra, dello chef Brett Graham.

Per l’Italia, nella classifica generale dei 50 migliori ristoranti al mondo troviamo altri due indirizzi: Piazza Duomo, ad Alba, dello chef Enrico Crippa che sale dalla 41esima posizione alla 39esima, mentre le Calandre dello chef Massimiliano Alajmo, scende dalla 27esima posizione dello scorso anno alla 46esima del 2014.

Questa la top ten dei migliori ristoranti al mondo per il 2014:

1. Noma – Danimarca
2. El Celler de Can Roca – Spagna
3. Osteria Francescana – Italia
4. Eleven Madison Park – Stati Uniti
5. Dinner by Heston Blumenthal – Gran Bretagna
6. Mugaritz – Spagna
7. Dom – Brasile
8. Arzak – Spagna
9. Alinea – Stati Uniti
10. The Ledbury – Gran Bretagna

Poveglia hotel di lusso tra i fantasmi di Venezia.

poveglia hotel su isola
poveglia hotel su isola

Poveglia hotel di lusso tra i fantasmi di Venezia ed esattamente sull’isola di Poveglia che le autorità prevedono di mettere all’asta. La vendita permetterà la costruzione dell’hotel, per ridurre il debito pubblico, hanno riferito i media. Durante le epidemie di peste bubbonica i contagiati venivano inviati all’isola e le vittime venivano gettati in enormi fosse e bruciati. I morti sull’isola furono circa 100.000.
Nel 1922, vi venne aperto un ospedale psichiatrico dove vennero messi in custodia, tra gli altri, pericolosi criminali. Chi vive nelle isole vicine a Poveglia dice che il suo suolo è fatto di cenere per metà di origine umana. Esistono poi leggende che sostengono che l’isola è densamente popolata da fantasmi.