Washington ambasciata italiana diventa condominio di lusso

ambasciata Washington
ambasciata Washington

Washington ambasciata italiana, edificio storico e sede fino agli anni ’70,  sta per trasformarsi in un edifico di lusso. “Il Palazzo”, così è stato ribattezzato dagli americani, risale al 1925 e si trova sulla 16th street nel quartiere di Adams Morgan. Abbandonato all’inizio degli anni ’80 e diventato rifugio per vandali e senzatetto, è stato preso in mano dall’impresa edile Potomac che ha ottenuto i permessi per trasformarlo in un condominio di lusso con circa 130 appartamenti. Gli architetti che lavorano al progetto, intendono conciliare le caratteristiche più antiche dell’edificio con gli standard più moderni. All’edificio neorinascimentale, di cui si vuole salvare la facciata, saranno annessi altri otto piani di stabile. Fonte: La repubblica

Dalla Rolls Royce alla Bentley la Regina cambia auto

Regina Elisabetta II Bentley
Regina Elisabetta II Bentley

La casa reale inglese attua uno storico cambio di scelte e per i suoi spostamenti in auto adesso non usa piu’ la Rolls Royce ma preferisce la Bentley. Lo conferma in un’intervista alla ‘Frankfurter Allgemeine Zeitung’ (Faz) Wolfgang Schreiber, presidente della prestigiosa casa inglese affiliata al gruppo Volkswagen, sottolineando che nel frattempo anche altri membri della casa reale viaggiano in Bentley. “Siamo tutti molto fieri che la regina d’Inghilterra e anche i piu’ giovani membri della famiglia reale viaggino in Bentley”, spiega il manager, precisando che le vetture sono regolarmente pagate da chi le ha ordinate, anche se qualche sconto Elisabetta alla fine lo ottiene. “La famiglia reale paga le auto ordinate”, spiega Schreiber, “noi siamo i fornitori ufficiali della casa reale ed e’ un grande onore essere entrati a far parte di questa cerchia”. Alla domanda sugli sconti concessi ai reali britannici il manager si limita a dichiarare che sul prezzo “alla fine ci si accorda sempre. Il fatto che la regina e gli altri componenti della famiglia viaggino in Bentley e’ un segno di attenzione e simpatia per il nostro marchio sul piano mondiale. I clienti asiatici lo apprezzano molto”. Senza rivelare nulla degli optional delle vetture consegnate alla casa reale britannica, il presidente della Bentley rivela i gusti di altri acquirenti, che arrivano anche a chiedere “strumenti di comando in platino”, particolare che “puo’ far salire il prezzo anche oltre i 500mila euro”, mentre nella gamma dei colori offerti figura anche “il viola, che noi chiamiamo Damson”. Nell’intervista il manager rivela che nel 2017 arrivera’ sul mercato il primo Suv della Bentley, una vettura dal motore ibrido a propulsione elettrica e convenzionale, mentre per lo sviluppo di questo e di altri modelli la casa britannica investira’ un miliardo di euro entro il 2016. “Saremo i primi a costruire un Suv di lusso”, spiega Schreiber, spiegando che le vendite della sua casa viaggiano nel frattempo con il vento in poppa, poiche’ “nel 2013 abbiamo venduto il 19% di Bentley in piu’ rispetto al 2012, una punta mai raggiunta in 95 anni di storia”. (Fonte AGI) .

Rosanna Vaudetti uno stile annunciato

rosanna vaudetti
rosanna vaudetti

E’ il mito dell’annuncio in tv. Una icona di bon ton catodico e professionalità. Elegante nei modi e nell’intonazione, savoir faire e humor per Rosanna Vaudetti, la donna che più di cinquant’anni fa lanciava le trasmissioni della tv italiana a colori. Cambiava un mondo. Tanti i personaggi che hanno fatto la storia della televisione italiana, alcuni indimenticabili come Mike Bongiorno, Mario Riva, Corrado. Un posto d’onore lo hanno avuto sicuramente le presentatrici. La prima fu Elda Lanza, poi via via tante altre che hanno lasciato una scia di ricordi. In questa rosa anche la nostra Rosanna Vaudetti, nata ad Ancona. Fu lei a dare il primo annuncio dell’apertura del Secondo Programma televisivo italiano e il primo annuncio di un’altra rivoluzione: il passaggio dal bianco e nero al colori, era il 4 novembre del 1961. La Rai compie 60 anni, cosa ricorda del suo arrivo in azienda? “Tanta emozione. Ho incontrato le gemelle Kessler e Alberto Sordi. Mi sembrava un gioco, ma poi mi hanno subito “inquadrata” con dei corsi di ambientamento per conoscere bene il mezzo e i luoghi dove lavoravo. Ho subito capito che si trattava di un impegno d’equipe e non solitario”. È stata Signorina Buonasera fino al 1998, e ha pure condotto il meteo di Rai 3. Attualmente è ospite in numerose puntate di Verdetto finale, programma televisivo di Veronica Maya in onda su Rai Uno alle 10.00. Dal 2011 partecipa nel ruolo di giurata a La prova del cuoco con Nicoletta Orsomando e Mariolina Cannuli.

3, 3, 3 chic

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com