Tag Archives: video

Indossare un preservativo. Sai farlo?

indossare preservativo

indossare preservativo

Per qualcuno è un gioco da ragazzi ma per qualcun altro è una autentica tortura che può rovinare il momento magico. Indossare il preservativo ha le sue regole ma soprattutto una serie di indicazioni e di cose da non fare per non incorrere in piccoli e grandi problemi.
Aprite l’involucro con cautela, con le mani pulite. Fate attenzione alle unghie affilate e alla pelle secca, che potrebbero danneggiare il preservativo. Posizionate il preservativo sul pene, con il serbatoio in alto. Se avete difficoltà, soffiate nel preservativo per individuare il verso giusto in cui metterlo. Stringete tra le dita il serbatoio per eliminare l’aria e posizionate il preservativo sul pene. Tirate indietro delicatamente il prepuzio per fare spazio al preservativo. Srotolate completamente il preservativo, fino alla base. Con entrambe le mani (con una si tiene il preservativo per il serbatoio e con l’altra lo si srotola) è molto più facile. Tenete fermo il preservativo alla base mentre sfilate il pene, annodatelo e buttatelo nel cestino. Preservativi e gabinetti non vanno d’accordo. Ci sono tuttavia una serie di accortezze e suggerimenti nei due video espliciti seguenti realizzati per campagne di prevenzione e facilmente reperibili in rete come promemoria.


Nudo in passerella e follie da sfilata

madrid naked runway

madrid naked runway

Nudo in passerella e follie da sfilata sono ormai all’ ordine del giorno. Ogni anno da qualche parte nel mondo una nuova sfilata di moda è pronta a regalarci foto turbanti e titoli sui giornali che spesso con la moda non c’entrano. E così in rete impazzano video e foto di sfilate vecchie e nuove (anche difficili da ricollegare a date e stilisti) con siparietti e performance imbarazzanti.

naked d&g runway

naked d&g runway

Tra le tante famose in rete quella della sfilata D&G del 2013 dove ad interrompere lo show ci pensa un giovane uomo che si spoglia all’ improvviso e comincia a giocare col buttafuori che cerca di acchiapparlo. Tra finzione e realtà.  Reali invece sono i nudi delle ultime sfilate di Michael Costello o Rick Owens dove il nudo è legato all’ abito e non solo alla provocazione del momento.
Ma prima di loro ci aveva pensato Altman a disegnare il surreale in passerella con il film Pretaporter dove Ute Lemper sfila nuda e incinta sotto gli occhi sconvolti di Kim Basinger che scappa dalla sala. L’ ultima virale in rete è questa passerella di qualche anno fa (pare) per la moda a Madrid dove borse e valigie sono indossate da modelli completamente nudi. Per la gioia delle donne in sala uniche vere acquirenti del prodotto e che evidentemente avranno gradito la collezione. DI seguito foto e video della sfilata.

Nudo ai controlli in aeroporto per protesta

nudo ai controlli in aeroporto

nudo ai controlli in aeroporto

Un viaggiatore, apparentemente seccato quando gli viene chiesto di togliere la cintura, ha deciso di fare in modo che non sarebbe scattato ulteriormente il metal detector, spogliandosi nudo al punto di controllo sicurezza. E ‘successo nell’ Aeroporto di Pulkovo a San Persburg, Russia.  Il video Security dell’incidente ha mostrato l’uomo togliersi inizialmente le scarpe. Poi togliere i pantaloni e poi la camicia e il suo orologio. Ora il viaggiatore ha presentato una denuncia contro gli stessi agenti. L’ incidente nasce dalla richiesta fatta all’uomo di togliere la cintura. Dalla sua ha risposto in natura, anche mostrando l’incavo delle sue chiappe per dimostrare che non nascondeva nulla. Gli agenti si sono mantenuti calmi per non degenerare ulteriormente.  Ciò nonostante, l’uomo non ha tolto i calzini al posto di blocco.

nudo controlli aeroporto Proteste nude non sono solo per i russi.  Infatti, gli aeroporti americani mostrano protocolli di sicurezza più severi e più ridicoli,  per cui proteste nude sono stati ampiamente rispettate con la stessa mancanza di entusiasmo da parte del personale di sicurezza. Un uomo che ha usato il suo fisico per esprimere disappunto per il TSA è stato assolto da un giudice, dopo aver fatto appello alla multa di 1.000 dollari di pena inflitta.